Loading...

La sicurezza del patrimonio artistico e culturale nei musei

sicurezza nei musei

La sicurezza del patrimonio artistico

In un Paese come il nostro, unico al mondo, è fondamentale preservare l’integrità del patrimonio storico per trasmetterla alle generazioni future. Per farlo è necessario tutelare ogni bene, dai monumenti, alle opere dei musei, agli archivi storici.

Una delle forme di tutela è la sicurezza all’interno dei luoghi dove sono esposte e conservate le opere, per proteggere da furti beni che spesso, non hanno prezzo. La sicurezza per la preservazione di beni e opere di inestimabile valore è fondamentale e l’organizzazione delle misure di sicurezza dev’essere parte integrante dell’organizzazione totale di un museo.

L’analisi del rischio

Per affrontare a dovere il tema sicurezza, è necessario effettuare una corretta analisi del rischio. In questo caso, parliamo della possibilità di azioni umane a carattere doloso, quali vandalismo, furto, taccheggio, rapina o vandalismo, volte alla sottrazione o al danneggiamento del patrimonio culturale. Il rischio dipende dal numero di persone che possono venire a contatto con il bene e dal tipo di bene. Per quanto riguarda l’esame della vulnerabilità delle opere, bisogna tenere conto che a seconda del bene il rischio sarà diverso: i beni più piccoli sono esposti al taccheggio, al furto, mentre i beni di grandi dimensioni come grandi statue o monumenti, possono essere soggetti ad atti di vandalismo o attentati.

Parte dell’analisi del rischio è lo studio del contesto ambientale in cui le opere si trovano: ampiezza sala, ampiezza cortile, quantità e vicinanza di un’opera alle altre. L’ambiente è fondamentale, in quanto in caso di furto, occorre elaborare una strategia basata sulle caratteristiche del luogo. Studiare le caratteristiche del luogo è importante per installare un sistema di allarme che possa aumentare la possibilità di difesa del museo e delle opere stesse: la protezione vale quanto tempo si interpone tra l’inizio dell’attacco e il raggiungimento del target. Serve un metodo di rilevazione efficace, che segnali prontamente il tentativo di attacco.

Questo sistema dev’essere abbinato a un complemento di protezione fisica, come inferriate e porte blindate, che possano ostacolare il più possibile l’accesso e la fuga, rallentando gli intrusi e facilitando l’intervento esterno di soccorso e repressione.

La sicurezza dei beni artistici nei musei infatti, dipende dal blocco delle vie di accesso e di fuga, dalla pronta segnalazione tramite centrali di allarme e dalla successiva rapidità dell’intervento dall’esterno nel fermare i criminali.

La soluzione Axel

Per un sistema di sicurezza efficace serve una soluzione poco invasiva e molto flessibile, anche per via di eventuali spostamenti delle opere, per questo un sistema di allarme wireless che non richiede passaggi di cavi, è la scelta ottimale.

Questa soluzione deve però garantire una trasmissione contemporanea di sistemi diversi, soprattutto in musei con diverse aree da ricoprire e deve assicurandone il corretto funzionamento. Deve poter essere a prova di jamming, manomissioni, intercettazioni e disturbi.

Axel ha sviluppato il sistema di allarme antintrusione wireless aXeta®, l’unico sistema radio brevettato, dalle caratteristiche estremamente innovative. Si basa infatti sulla modulazione DSSS (Direct Sequence Spread Spectrum) e sfrutta diverse codifiche, in modo che ci sia una bassissima correlazione tra loro per permettere una trasmissione contemporanea di sistemi diversi, garantendo un corretto funzionamento: una rilevazione rapida e una comunicazione in tempi stretti con l’esterno.

Le caratteristiche principali del sistema radio aXeta®:

  • resistenza ai disturbi: il vero vanto di questo sistema
  • impossibilità di intercettazioni: simile alle comunicazioni militari in DSSS
  • resistenza ai cammini multipli
  • capacità crittografica nella tecnica di modulazione e demodulazione del segnale
  • completa bidirezionalità tra tutti i dispositivi

Il sistema radio aXeta®, a seconda del luogo e del posizionamento delle opere, va integrato con numerosi dispositivi di rilevazione Axel, quali:

  • trasmettitori radio bidirezionali con contatto magnetico incorporato, ingressi ausiliari e rivelatore anti-effrazione in cui è possibile attivare un sensore di shock o di vibrazione
  • sensori per interno con diverse tecnologie
  • sensori a tenda radio bidirezionali per la protezione dei varchi, che perfezionano il sistema di rilevazione con rilevazioni di tipo termico per l’individuazione di eventuali intrusi
  • in caso di presenza di cortili interni al museo, sono indispensabili sensori per esterno affidabili e stabili con diverse tecnologie che rivelano movimenti, riducendo falsi allarmi e consentendo rilevazioni anche in condizioni ambientali difficili.

Abbiamo a cuore la sicurezza dei cittadini e del patrimonio storico e culturale del nostro Paese. Per questo abbiamo sviluppato aXeta®, un sistema radio unico al mondo, brevettato dopo un complesso e severo iter di verifica di più di un anno, durante il quale è stata verificata la sua originalità, unicità tecnica ed efficacia.

Vuoi maggiori informazioni su aXeta®? Clicca qui

invia la richiesta e sarai contattato dai nostri commerciali


Azienda
Nome (*)
Cognome (*)
Indirizzo
CAP

Seleziona una regione:

Seleziona una provincia:

Seleziona un comune:

Telefono/Cell.
E-mail (*)
Settore di appartenenza (*)
Messaggio (*)
I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per inviare il messaggio

privacy (*)

In applicazione del D. Lgs. 196/2003 riguardante la tutela dei dati personali, la informiamo che i dati che lei ci fornirà compilando il form saranno acquisiti da parte di
Axel srl con l'ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati. Tali dati saranno utilizzati per fini strettamente strumentali ad uno studio di mercato. Potrà in ogni caso esercitare i diritti a Lei spettanti ai sensi dell'art. 7 del D. Lgs. 196/2003. Cliccando il pulsante Invio, dichiaro di aver letto questo testo e di dare l'assenso al trattamento dei miei dati sulla base dell'informativa che precede.

Accetto